• Il valore dell'esperienza eterogenea.

    Barriere, sono tutti gli ostacoli che incrementano lo spreco di risorse per raggiungere i nostri obiettivi sia nella vita professionale che non. Il concetto di “barriere” per me è importante perché sono gli elementi che caratterizzano i miei interventi di management temporaneo, i pilastri sui quali si basa il mio piano di azione che ha come scopo quello di eliminarle ...continua a leggere

  • Aumentiamo le vendite con un buon ufficio commerciale

    La non corretta organizzazione della struttura commerciale, troppo spesso relegata al ruolo di semplice “raccoglitore di ordini” senza professionalità e mai propositiva nello svolgimento di questa mansione, è risultato essere uno dei punti critici di molte aziende. Pensate che delle aziende che contattano i nostri uffici per esporre problemi di natura commerciale, almeno due su tre soffrono di questa carenza ...continua a leggere

  • Le referenze - Evitate di leccarvi le ferite

    Nel corso degli ultimi due anni 2012/2013, abbiamo ricevuto sempre più richieste da parte di aziende e imprenditori che, affidandosi ad un Manager Temporaneo per risolvere le loro problematiche, anziché risolverle si sono scottati con esperienze fallimentari. Esperienze negative che hanno avuto come unico e pessimo esito il consolidarsi e l’ingigantirsi del problema non risolto, fallimenti ulteriormente aggravati dal dispendio di energie, credibilità, uomini e mezzi ...continua a leggere

  • E' tempo di resoconti

    Tutti gli anni in questo periodo dell’anno tra l’inizio di settembre e la sua metà, veniamo letteralmente subissati da richieste di soluzione ai problemi evidenziati e certificati, all’imprenditore, dalla chiusura definitiva del bilancio annuale. Ovviamente i problemi di bilancio non sempre scaturiscono da una crisi aziendale “classica”, (perdita di fatturato, concorrenza più competitiva e così via) ma in molti casi, anche una crescita repentina in termini di fatturato e quindi anche strutturale, può portare a ciò che noi definiamo un’azienda “fuori controllo” ...continua a leggere

  • Di padre in figlio - Il passaggio generazionale

    Molti imprenditori che leggono le nostre newsletter ci chiedono come possiamo essergli di aiuto nel passaggio generazionale della loro azienda. Ecco un breve estratto di alcuni nostri colloqui con l’imprenditore: “ Siamo in una fase delicata, devo trasferire la direzione a mio figlio. Penso che abbia le competenze necessarie, ha delle buone idee, ma in azienda è più visto come “mio figlio” che come il proprietario dell’azienda, dovrà conquistare la leadership necessaria e non sarà semplice” ...continua a leggere

  • Direttore Generale Temporaneo

    Ieri durante uno dei miei usuali spostamenti Firenze Milano, mi è capitato di ascoltare per radio esperienze vissute di passaggio generazionale. Gli ospiti telefonici illustravano come avevano vissuto il passaggio generazionale e solo dalle storie di successo si evinceva la fondamentale importanza di un aiuto esterno nel traghettamento delle nuove generazioni al comando dell’azienda di famiglia ...continua a leggere

  • La solitudine dell'Imprenditore e la delocalizzazione

    Già nel lontano 2007 fummo tentati di trattare questo argomento che tormentava molte realtà italiane. Fu in quei giorni che cominciammo a parlare del fatto che nell’imprenditore si faceva sempre più strada una strana sensazione di solitudine. Oggi quasi a fine del 2012 questa sensazione si è ulteriormente ingigantita e appesantita ...continua a leggere

  • Sinergia Acquisti Vendite a favore dei risultati

    Prendendo spunto dai nostri ultimi progetti di Management Temporaneo, e valutando le motivazioni delle richieste di intervento presentate dalle aziende nel corso di questo esercizio 2012, ho ritenuto importante prendere in esame la domanda che emerge a denominatore comune, ovvero: “come posso incrementare i risultati della mia azienda in termini di profitto?” ...continua a leggere

  • Lean manufacturing o Produzione snella

    Sono molti anni che ci occupiamo di produzione con i nostri Manager Temporanei, ma mai come in questi giorni siamo subissati da innumerevoli richieste di aiuto. L’organizzazione di produzione o la sua riorganizzazione nascono sovente da alcuni fattori : modello organizzativo vecchio di stampo “ Artigianale ”, lentezze, ingorghi produttivi, sprechi , un software gestionale a volte inadeguato o addirittura inesistente ...continua a leggere

  • Uscire dalla crisi con Short Connection Italia

    La gestione della “crisi aziendale” è uno dei temi verso i quali i nostri lettori mostrano sempre maggiore interesse, anche in virtù della contingente e non incoraggiante situazione economica generale. Abbiamo perciò deciso di concentrare in questa newsletter, una sintesi delle fasi di gestione e caratteristiche tipiche del problema, prendendo spunto dalle circostanze e dalle esperienze vissute nelle nostre attività di management temporaneo volte a gestire e risolvere questo tipo di situazioni aziendali ...continua a leggere

  • Tempi duri ma non per tutti

    Giornali, televisioni e politici parlano di tempi duri … c’è chi nientemeno azzarda previsioni dicendo che i tempi duri non ci lasceranno sino al primo trimestre 2009. E gli imprenditori in questo clima così pessimistico che devono fare? La nostra passata newsletter intitolata “La solitudine dell’imprenditore” a Vostro dire è stata dirompente tanto da suscitare in Voi lettori senso di critica e voglia di confrontarsi. La nostra redazione ha ricevuto in 10 giorni ben 1243 e-mail a vario titolo sull’argomento. Ovviamente non preoccupatevi risponderemo a tutti ...continua a leggere

  • Riduzione costi: analisi e riflessioni

    Sono alcuni mesi che riceviamo da molti lettori e-mail in tono preoccupato che descrivono come nella loro azienda oltre a una flessione nelle vendite si assista alla diminuzione continua e costante dei margini. Questa situazione di disagio, li porta con insistenza a chiederci interventi di riduzione dei costi a 360 gradi. Già nel 2002 / 2003 ricevemmo un’identica valanga di e-mail sul tema, alle quali rispondemmo senza esitazione che per recuperare competitività sui mercati nazionali ed internazionali era necessario traghettare l’azienda dal modello funzionale a quello “per processi” ...continua a leggere

  • Project management: la competenza specifica

    L'unico valore reale ed insostituibile di un’azienda è il sapere, ovvero le competenze delle risorse umane. La capacità produttiva di questo capitale, dipende dalla potenzialità di condivisione del sapere delle risorse che lo possiedono, con le risorse che ne dovranno fare uso. Se siete d’accordo con questo concetto, sarà facile per voi comprendere l’importanza dell’argomento che vorrei trattare in questa newsletter, il Project Management ...continua a leggere

  • Esigete, esigete, esigete ne va del buon risultato dell'intero progetto

    Un grazie a tutti i nostri lettori che ci scrivono con interesse e pongono alla nostra attenzione quesiti sempre nuovi e molto articolati. Oggi vorrei rispondere a quanti sono “perplessi” sull’utilizzo dei Manager Temporanei nella loro azienda. Gli scettici si dividono in due schieramenti, quelli che hanno avuto esperienze di consulenza “classica” deludenti e quelli che per esperienze negative vissute da altre aziende rifiutano l’approccio alla consulenza in generale ...continua a leggere

  • Investire in tecnologia informatica con metodo

    Di recente alcuni consulenti del nostro staff ed io siamo intervenuti ad un simposio che aveva come oggetto l’analisi delle nuove tecnologie gestionali nonché delle strategie d’approccio commerciale proposte dalle software house di riferimento per il mercato italiano ed internazionale. Dai contenuti delle esposizioni dei relatori è emerso come denominatore comune il forte interesse di queste aziende per il mercato delle PMI ...continua a leggere

  • Temporary management : evoluzioni e consigli

    Con questa newsletter vorrei dare seguito all’ormai considerevole numero di richieste pervenuteci da parte di imprenditori che fanno capo sia ad aziende di piccole che di medio grandi dimensioni, interessati ad avere un aggiornamento sullo stato dell’arte del Management Temporaneo nel nostro paese. Obbiettivamente devo dire che rispetto ad una decina di anni fa, quando parlare di Management Temporaneo era davvero un’impresa pionieristica, le cose sono molto cambiate ...continua a leggere

  • Turnaround: una crisi aziendale può essere il momento per una svolta vincente

    Nel 2006 ci hanno affidato il risanamento di un piccolo gruppo meccanico 500 dipendenti divisi su tre siti produttivi con un fatturato passato da 60 milioni a 40 milioni di € in ulteriore scesa. Cosa era accaduto? Come era arrivata l’azienda a perdere più del 35% del suo fatturato ed a chiudere gli ultimi due esercizi di attività con più di 1 milione di € di perdita? Per noi, abituati a questo tipo di crisi, le risposte sono state subito chiare ed immediate. Non è stato così per i proprietari dell’azienda che esiste da più di 20 anni ...continua a leggere

  • Viaggio introspettivo ... smart o "solone"

    Ieri rilasciando una breve intervista ad un quotidiano locale il giornalista mi chiedeva: “Richard, sono curioso di sapere quando l’imprenditore italiano matura l’idea di avvalersi di un manager in affitto” Prima di entrare nel merito della risposta vorrei farLe una premessa. Esistono due categorie di imprenditori, quelli che noi definiamo smart e gli altri che soprannominiamo scherzosamente “soloni” (in quanto si sono auto eletti tra i sette savi) ...continua a leggere

  • Piu' velocita' in azienda, piu' performance sul mercato

    Con l’inizio del nuovo anno, mi piacerebbe aprire la serie dei nostri redazionali per il 2007 facendo cadere l’accento su ciò che ha maggiormente interessato gli imprenditori che hanno richiesto i nostri interventi di consulenza direzionale nel 2006. Facendo una sintesi delle richieste pervenute, emerge in maniera evidente ( circa il 70% del campione) la necessità di incrementare la competitività sul mercato delle aziende, le quali devono confrontarsi con una realtà che punisce sempre di più chi risulta essere meno “performante” ...continua a leggere

  • Delegare con metodo fa bene all’azienda

    Esaminando con i miei colleghi i vari argomenti sviluppati nelle precedenti newsletter, ci è sembrato opportuno mettere in evidenza in questa occasione, un tema che ricorre spesso in maniera più o meno esplicita, dato che è un elemento basilare per il buon funzionamento di un’azienda, a prescindere dal settore di attività in cui opera e dalle sue dimensioni ...continua a leggere